giovedì 22 gennaio 2015

QUALI SONO I VANTAGGI E GLI SVANTAGGI DI UNA DIETA VEGETARIANA?



Spesso una dieta vegetariana è il frutto di una:
  • scelta etica: "Non mangio gli animali perchè mi fanno tenerezza!"
  • scelta filosofica "Facciamo tutti parte della creazione!"
  • scelta dettata dalla "moda del momento"
Motivazioni tutte valide e assolutamente non discutibili.

dieta vegana

Quale impatto può avere una dieta
 esclusivamente vegetariana sulla nostra salute?

Quali sono i rischi e i benefici di una dieta Vegana,
che prevede la completa esclusione di proteine animali
e di derivati animali (come il latte e le uova)?

Torniamo in dietro nel tempo e proviamo a pensare perché l'uomo preistorico era cacciatore e si cibava di animali che lui stesso catturava.
Perche' non conosceva l'agricoltura e utilizzava alimenti come cacciagione, radici e frutta per alimentarsi.
Lo sviluppo della dentatura ha fatto sì che l'uomo sviluppasse canini, incisivi e molari per strappare la carne e masticarla.

Anche oggi l'uomo ha la stessa dentatura e quindi intuitivamente potremmo sostenere che e' un animale onnivoro.
I vegetariani sostengono che gli erbivori sviluppano grandi masse muscolari, forse non considerando che gli erbivori, come le mucche, hanno 4 stomaci per cui passano 8 ore a mangiare, 8 ore a ruminare e 8 ore a digerire anche la cellulosa (legno) dalla quale traggono energia.

Nell'uomo cio' non e' ovviamente possiibile e paradossalmente e' piu' utile al fine di un benessere generale mangiare una giusta quantita' di proteine animali, che ci forniscono vitamine e sali minerali non tutti presenti in una dieta esclusivamente vegetariana, in quanto l'elevata quantita' di fibre ne rallenta l'assorbimento a livello intestinale.

Semplificando possiamo tranquillamente sostenere che sia l'eccesso di proteine sia l'eccesso di vegetali  sono da sconsigliare.

La dieta vegetariana e' indicata nella prevenzione di alcune patologie, se vi e' una familiarità, come le dislipidemie, le malattie cardiocircolatorie e l'ipertensione arteriosa.

Non la consiglio invece per chi soffre di diabete per l'elevato apporto di cereali.

Il benessere psicofisico parte sempre dalla mente, per cui ciò che sceglierete di mangiare sara' il frutto di una elaborazione dei vostri pensieri.
L'importante che siano pensieri positivi e costruttivi.

Buon appetito a tutte!


Dott. Antonio Caldarini
 


ANTONIO CALDARINI

Nato il 21 Febbraio 1950 a Paderno Dugnano, studi classici umanistici, laurea in Medicina e Chirurgia nel 1975, specializzato in anestesia e rianimazione all'università di Milano, diplomato in agopuntura presso il Ludwig Boltzmann Institute dell'Università di Vienna, medico di medicina generale per 35 anni, da sempre si è occupato di alimentazione e nutrizione.
Attualmente esercita come libero professionista, consulente alimentare.

Se desideri fare delle domande al Dott. Antonio Caldarini
racconta la tua esperienza e scrivi a 
blogmammaonweb@gmail.com
gomc

CONDIVIDI QUI L'ARTICOLO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...