venerdì 10 aprile 2015

ALIMENTAZIONE PER LE DONNE CHE FANNO SPORT


L'alimentazione della donna che fa sport deve essere calibrata in base all'intensità' dell'attività' sportiva.
Chi fa sport a livello agonistico avrà gia' conoscenze e personal trainer dedicati, che studiano le varie esigenze alimentari, considerando il famoso detto "nessun cibo ti farà vincere una gara, ma sicuramente alcuni cibi te la faranno perdere!".
Una donna che fa sport a livello amatoriale, pero' può sicuramente migliorare il proprio fisico e le prestazioni con cibi che non impegnino il metabolismo, non incrementino eccessivamente l'insulina, non trattengano liquidi e non accumulino radicali.


La combinazione di carboidrati e proteine sia animali che vegetali (legumi in genere) dovrebbe essere evitata, salvo al mattino quando gli ormoni dimagranti sono più' attivi e utilizzano sia i carboidrati a basso indice glicemico che le proteine per attivare il metabolismo.
Considerato che correre per un'ora a media velocità fa consumare circa 350 calorie, tali calorie sono subito rimpiazzate da 100 grammi di pasta.
Siccome nell'attività' sportiva il muscolo è l'organo maggiormente interessato, dobbiamo occuparci di nutrirlo, disintossicarlo e velocizzarlo.


  • Energia subito con carboidrati integrali 1 ora circa prima dell'impegno, 
  • Proteine da incrementare in ragione di 0.8/1 grammo per kg: prevalentemente carni bianche ad alto contenuto di ferro e aminoacidi essenziali
  • Frutta e verdura per sali minerali e vitamine,
  • Pesce e olio extravergine per gli omega 3
  • Vitamine liposolubili ( A e D).

Non fare mai pasti abbondanti con più di due alimenti (es: antipasto primo secondo dolce) e fare sempre gli spuntini a meta' mattina e pomeriggio.

Buon allenamento a tutte!



Dott. Antonio Caldarini
 
ANTONIO CALDARINI

Nato il 21 Febbraio 1950 a Paderno Dugnano, studi classici umanistici, laurea in Medicina e Chirurgia nel 1975, specializzato in anestesia e rianimazione all'università di Milano, diplomato in agopuntura presso il Ludwig Boltzmann Institute dell'Università di Vienna, medico di medicina generale per 35 anni, da sempre si è occupato di alimentazione e nutrizione.
Attualmente esercita come libero professionista, consulente alimentare.


Se desideri fare delle domande al Dott. Antonio Caldarini
racconta la tua esperienza e scrivi a 
blogmammaonweb@gmail.com

photo: http://immagini.4ever.eu
gomc

CONDIVIDI QUI L'ARTICOLO!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...